BEGIN TYPING YOUR SEARCH ABOVE AND PRESS RETURN TO SEARCH. PRESS ESC TO CANCEL

Niente sesso siamo Giapponesi

Il popoloso Giappone che a stento riusciva a trattenere 128 milioni di abitanti nel 2010, sembra si stia confrontando con una riduzione a due terzi degli abitanti e la causa sembrerebbe imputabile a un po’ di freddezza maschile.

Le donne giapponesi di vent’anni, infatti, preferirebbero sposarsi giovani e concentrarsi sulla costruzione di una famiglia insieme a una carriera, ma devono confrontarsi con…

La paura del sesso

Una ricerca condotta dalla Japan Family Planning Association afferma che il 45% dei ragazzi tra 16 e i 24 anni si rifiutano di parlare di sesso o addirittura ne sono disgustati.

Forse troppo protesi verso il lavoro e la carriera, i giapponesi fanno fatica ad approcciarsi con persone dell’altro sesso, a meno che non siano amici fidati o addirittura parenti.

La maggior parte delle coppie giapponesi, secondo l’Indipendent, raccontano di aver scelto come compagno di vita l’amico/a di vecchia data, o addirittura il cugino/a di terzo grado, proprio per questa incapacità ad approcciarsi ad altre persone.

Blocchi psicologici verso il corpo femminile

Un terzo dei giapponesi celibi sotto i trent’anni non è mai uscito con una ragazza. Molti di loro hanno veri e propri blocchi psicologici nei confronti del corpo femminile.

Per superare l’idea dell’amore visto come qualcosa di osceno qualcuno ha pensato a corsi di pittura di nudo, in cui gli uomini, venendo a contatto visivamente con il corpo femminile, iniziano a modificare il loro concetto distorto del sesso.

Intanto abbondano i maid cafè, i manga e gli anime ammiccanti per surrogare il bisogno legittimo ad un confronto con l’altro sesso.

Purtroppo si prevede che entro il 2040 le famiglie composte da una sola persona saranno più del 40% e il governo giapponese sta già prendendo provvedimenti per scongiurare tale nefasta previsione. . . al momento con misure destinate a salvaguardare le madri lavoratrici. Toccherà quindi  a loro prendere nuovamente in mano la situazione? E pensare che fino a qualche anno fa veniva richiesto loro di preferire la carriera al matrimonio.

Carmen Rucci

Foto dal web

Carmen Rucci

Metà Pugliese e metà Siciliana. Scrittrice, avvocato, critico televisivo per NHK World e soprattutto autrice di Tutto In Un Anno, romanzo contemporaneo e divertente ambientato sulla magica Isola di Man.

ItalyEnglish